NEWS

Un’indagine di Lego ribalta, almeno per Usa e Regno Unito, i desideri del passato. Che cosa vorrebbero diventare i ragazzi di oggi?

Il colosso danese dei mattoncini ha condotto una curiosa indagine su oltre 3mila bambini fra 8 e 12 anni non solo negli Usa e Gran Bretagna ma anche in Cina. La ricerca ha coinvolto anche 326 genitori con bambini fra i 5 e i 12 anni e quasi un terzo dei ragazzi interpellati ha spiegato di voler diventare un youtuber, contro l’11% che invece sognerebbe di fluttuare nello Spazio. In mezzo ci sono altri lavori come l’insegnante, l’atleta professionista e il musicista. Per la Cina i mestieri più desiderati sono gli stessi solo con l’inversione di alcune posizioni: lo scambio più importante è quello fra youtuber (che scalano alla quinta piazza) e astronauta, ancora saldo in testa grazie a quasi il 50% delle risposte. 

 

 

Il risultato parla da solo: i nativi digitali e la proliferazione di contenuti video, la potenza di YouTube come piattaforma e la portata dei suoi creatori. Il fatto che i giovani americani sognino carriere future come creatori di video online illustra il massiccio spostamento culturale dalla TV verso contenuti video di nicchia e mirati, con un impatto reale sul pubblico – anche in giovane età.

 

Lo Spazio, e un futuro per il genere umano oltre il pianeta Terra, sta comunque diventando un argomento sempre più quotidiano e familiare per i bambini. Intanto, proprio la Nasa ha non solo messo nel mirino un ritorno sulla Luna entro il 2024 con la prima astronauta grazie al programma Artemide ma sta anche sostenendo il percorso di formazione di una giovane e appassionatissima teenager prodigio e aspirante astronauta, la 17enne Alyssa Carson, che potrebbe essere destinata a infrangere un altro dei nostri sogni e traguardi sbarcando su Marte, per cui bisogneràaspettare (almeno) fino al 2033.

Alla domanda se amerebbero andare nello Spazio il 95% dei bambini cinesi ha risposto positivamente contro il 70% degli americani e il 63% dei britannici, i più freddi sul tema. Poliziotto, veterinario, ingegnere o dottore: tutti mestieri spariti a vantaggio dei video su YouTube. Il sito di Google d’altronde è una delle piattaforme con cui i bambini di quella fascia d’età sono cresciuti, affiancandola o sostituendola di fatto alla tv tradizionale, le loro celebrità si muovono in quell’ecosistema.

 


PARTNER ENI Intesa SanPaolo SNAM
CON IL PATROCINIO DEL Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
POWERED BY Realtime
SUSTAINER JWT Hill Knowlton Strategies Corriere della Sera
CONTRIBUTOR
CERCA NEL SITO CERCA