NEWS

Storia e profilo delle due donne che segnano una svolta nella storia delle istituzioni Ue.

Due donne alla guida dell’Europa: Lagarde alla Bce e Von der Leyen alla Commissione, vincono la partita delle nomine per i posti chiave comunitari. Ursula von der Leyen – che prenderà il posto di Jean-Claude Juncker – e Christine Lagarde – pronta alla staffetta con Mario Draghi – sono riuscite a mettere d’accordo i leader europei dopo quattro summit. Il presidente uscente del Consiglio europeo, Donald Tusk, ha definito le nomine “un perfetto equilibrio di genere”.

 

 

Christine Lagarde e Ursula von der Leyen

 

Ursula von der Leyen

Proposta come nuova presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ministro tedesco della Difesa dal 2013. Membro della Cdu e fedelissima di Angela Merkel, 61 anni, è stata la prima donna a ricoprire questo incarico nel suo Paese. È stata inoltre ministro per la Famiglia dal 2005 al 2009 ideatrice del congedo parentale per i papà e promotrice di iniziative a sostegno della famiglia a cominciare dagli asili nido, così da mettere le donne tedesche nelle condizioni di conciliare la vita lavorativa e il loro ruolo di madri.

 

Christine Lagarde

Christine Lagarde, la prima donna a essere eletta direttore generale del Fondo monetario internazionale, è pronta a ripetere il record alla guida della Banca centrale europea. Non solo, è stata anche la prima ministro delle Finanze donna dei Paesi del gruppo del G7, come responsabile del Tesoro francese tra il 2007 e il 2011. Lagarde è stata inclusa più volte nella lista delle 100 donne più potenti del mondo secondo Forbes. Quando siederà alla Bce a novembre per il suo mandato di otto anni, sarà ancora una apripista. Lagarde è stata infatti anche la prima donna presidente di un importante studio legale globale, Baker & McKenzie, con sede negli Stati Uniti.


PARTNER ENI Intesa SanPaolo SNAM
CON IL PATROCINIO DEL Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
POWERED BY Realtime
SUSTAINER JWT Hill Knowlton Strategies Corriere della Sera
CONTRIBUTOR
CERCA NEL SITO CERCA