NEWS

Liberare le nuove generazioni dagli stereotipi di genere è lo scopo di InspirinGirls: oggi siamo stati a Bari per un grande evento in cui abbiamo presentato e celebrato i risultati dei primi due anni del progetto agli studenti, agli insegnanti, alle aziende, ai partner e alle future role model. 

 

 

 

 

Il futuro è come lo vuoi

A Villa Romanazzi Carducci abbiamo accolto studenti, insegnanti e le dieci role model che hanno portato una testimonianza umana e professionale per risvegliare una nuova consapevolezza e nuovi momenti di dialogo rispetto ai modelli di riferimento nel contesto familiare. 

Barbara Falcomer, Direttrice Generale di Valore D, ha aperto la giornata presentando i risultati dei primi due anni del progetto: dal 2017 e ad oggi le role model hanno incontrato oltre 17mila ragazzi in 236 scuole in tutta Italia. La grande maggioranza degli studenti coinvolti (il 67%) ha dichiarato che la role model ha influenzato l’immaginare il proprio futuro lavorativo.

 

 

 

Questo dimostra quanto sia fondamentale lavorare sui pregiudizi di genere, ancora così radicati in famiglia e a scuola, per consentire sia ai ragazzi sia alle ragazze di esprimere al meglio il proprio potenziale. “Permettere a donne di successo di essere role model per le nuove generazioni è utile per cambiare il domani” ha aggiunto Falcomer accogliendo sul palco Giulia Fiore di EniChiara Pastorino di Intesa Sanpaolo e Paola Mele di Snam, che hanno raccontato perché le aziende hanno scelto di credere e supportare la realizzazione di InspirinGirls.

 

Donne che hanno inseguito un sogno, contro gli stereotipi

A seguire abbiamo ascoltato le storie professionali e personali di dieci donne sorprendenti, che hanno testimoniato come sia possibile perseguire le proprie ambizioni con passione, impegno e coraggio, presentate da Rossella Brescia.

Imprenditrici, scrittrici, musiciste, artigiane, produttrici di vino, CEO, donne che lavorano e si sono sapute affermare in settori ancora prevalentemente maschili come l’hi-tech, l’economia o l’aviazione, con l’intervento video della prima donna pilota in Italia.

 

 

Nella seconda parte dell’incontro abbiamo organizzato tre sessioni parallele: un training per le donne che desiderano aderire al progetto come role model, un workshop sugli stereotipi di genere inconsapevoli dedicato ai docenti e uno speed-mentoring tra le role model e le classi presenti all’evento: è il momento delle domande, delle curiosità e del confronto le ragazze e i ragazzi delle scuole medie di Bari.

 

 

 

Vorresti diventare una role model di InspirinGirls? Se un insegnante e vuoi portare nella tua scuola il progetto?

Scrivici a inspiring.girls@valored.it

Vuoi scoprire in dettaglio l’impatto del progetto InspirinGirls? Consulta l’indagine completa 


PARTNER ENI Intesa SanPaolo SNAM
CON IL PATROCINIO DEL Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
POWERED BY Realtime
SUSTAINER JWT Hill Knowlton Strategies Corriere della Sera
CONTRIBUTOR
CERCA NEL SITO CERCA